Mini prestiti

Quando si parla di mini prestito si fa riferimento ai finanziamenti di piccole somme di denaro, normalmente non superiori ai 5 mila euro, richiesti per fronteggiare piccole spese domestiche e/o impreviste. 




Giusto per citare qualche esempio, i mini prestiti possono essere sfruttati per piccoli interventi di ristrutturazione in casa, acquistare un nuovo frigorifero o un robot da cucina iper funzionale e accessoriato; ma anche per motivazioni più futili e ludiche, come ad esempio concedersi la vacanza che si desiderava da parecchio tempo e, con essa, il tanto sospirato break e meritato riposo.

Sempre più agenzie finanziarie, oggi giorno, hanno compreso l’importanza di cavalcare le potenzialità di questo servizio; operando di conseguenza sul mercato, mediante l’offerta di molteplici formule a tasso agevolato, che facilitano l’accesso ai mini prestiti anche a coloro che non hanno un considerevole reddito mensile.

Proviamo ad elencare le principali caratteristiche che contraddistinguono i mini prestiti. Anzitutto le brevi tempistiche di rimborso del finanziamento. Le rate mensili, normalmente, sono spalmate su un arco temporale di 2-3 anni, con modalità estremamente semplici, analoghe a quelle adoperate per la restituzione di prestiti più consistenti.

Vale a dire, dunque, il pagamento tramite bollettino postale, l’addebito della quota mensile sul conto corrente bancario, oppure la trattenuta tramite cessione del quinto dello stipendio. A proposito di quest’ultimo, le garanzie richieste per accedere all’erogazione di un mini prestito, sono davvero poche e semplici: basta presentare, a garanzia di se stessi, l’ultima busta paga e, talvolta (a discrezione delle singole agenzie), copia del Cud dell’anno precedente.
Altra caratteristica è la possibilità di personalizzare il finanziamento, optando per rate flessibili, su misura, che comprendono tra le tante agevolazioni anche per la possibilità di saltare sporadicamente il pagamento di una mensilità, recuperandolo successivamente.

Prima di scegliere di richiedere un mini prestito, il consiglio è quello di confrontare le varie proposte del mercato, per scegliere la più vantaggiosa tra quelle disponibili in quel momento. Oltretutto, spesso, sottoscrivere un finanziamento online su internet, può garantire tassi ancor più convenienti rispetto al prestito sottoscritto fisicamente, in agenzia.

Determinati istituti bancari offrono mini prestiti, anche a quei consumatori che non dispongono della garanzia di un reddito fisso. Tale opzione, però, può rivelarsi una sorta di arma a doppio taglio e, in quanto tale, andrebbe considerata come un’ultima spiaggia cui affidarsi solo in mancanza di alternative. Questo perché, in assenza della garanzia costituita dal CUD o dalla busta paga, gli istituti di credito tendono ad innalzare (talvolta anche considerevolmente) i tassi d’interesse legati al rimborso del prestito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *